Progetti

I nostri progetti

Scoprite il nostro lavoro

GHAZZE IN PROGRESS


Enhancing Environmental and Urban Conditions in Bekaa Valley

Attualmente UNHCR stima che vi siano in Libano circa 1.5 milioni di rifugiati, rendendo il Libano il paese al mondo con il più grande numero di rifugiati in proporzione alla propria popolazione, con 1 rifugiato ogni 4 abitanti, in un contesto dove circa 1.2 milioni di persone già vivevano con meno di 4$ dollari al giorno. La regione della Bekaa è il Governatorato con la più alta presenza di rifugiati Siriani in Libano (40% dei rifugiati siriani a livello nazionale, ovvero 368.528 rifugiati – dati UNHCR, febbraio 2016).

Il progetto “Ghazze in progress” si propone di contribuire ad un miglioramento del valore ambientale del territorio della municipalità di Ghazze, concentrarsi sulla necessità dell’approvvigionamento idrico e relativa gestione delle acque di scarico e miglioramento della gestione dei rifiuti solidi urbani e della riqualificazione di un parco urbano a Ghazze, che da 5.000 abitanti si è trasformata in un nucleo urbano di approssimativamente 25.000 persone. Il convergere in quest’area di moltissimi profughi siriani ha inciso radicalmente sugli equilibri dell’area urbana acutizzando le preesistenti carenze infrastrutturali e di servizi e pone urgenti sfide rispetto alla sua pianificazione. La riqualificazione dell’area che si intende mettere in atto verrà realizzata attraverso il coinvolgimento della comunità locale e delle istituzioni locali, prestando particolare attenzione alla partecipazione delle donne.

Questo progetto è sostenuto dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

Luogo
Ghazze, Libano

Lead Partner
Kallipolis

Partners
Oxfam Italia (OIT)
Municipalità di Ghazze
AFDC – association for forests, development and conservation
Auxilia
Comune di Trieste
ICS

Anno
Novembre 2016 – Aprile 2018

Stato
In corso

Il Governo del Libano stima che nel Paese nel 2017 vivano circa 1.500.000 siriani (una persona ogni cinque) e l’85% dei rifugiati registrati vivono nelle aree più vulnerabili e povere del Libano, nelle quali il 67% della popolazione vive al di sotto della soglia di povertà. I servizi e le infrastrutture del paese, povere e malfunzionanti già prima del conflitto siriano, sono ora sottoposte a un pesante sforzo come risultato del flusso migratorio.

Kallipolis lavorerà a fianco della Municipalità di Ghazze, con il contributo dei partner locali Oxfam e AFDC, per la realizzazioni di due azioni di miglioramento dell’ambiente urbano.
Il primo intervento riguarda la riqualificazione del parco municipale, spazio usato dalla comunità locale e dai siriani presenti nel comune. Il secondo intervento riguarda invece il miglioramento sanitario di un quartiere, nella zona periferica di Ghazze, attraverso la realizzazione di una nuova connessione fognaria delle abitazioni al sistema cittadino. Il quartiere è abitato da circa 100 famiglie, metà delle quali sono siriane.