Progetti

I nostri progetti

Scoprite il nostro lavoro

UPLA-LAB!


Urban playground: gioco e creatività per un welfare co-generativo

UPLA-LAB! è uno dei sei progetti vincitori del premio “CREATIVE LIVING LAB. Qualità, creatività, condivisione”, iniziativa volta alla rigenerazione urbana condivisa di luoghi periferici, per la realizzazione di progetti innovativi di qualità in ambito culturale e creativo, orientati alla rigenerazione e alla trasformazione di spazi interstiziali, aree o edifici abbandonati o dismessi e zone di verde non curate promosso dalla Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane – DGAAP.

UPLA-LAB! è un format per la riattivazione di spazi urbani residuali attraverso uno dei linguaggi più semplici e accessibili a tutti: il gioco.
È un processo laboratoriale, rivolto in primo luogo ai residenti del quartiere di Ponziana a Trieste e a chi opera sul territorio, ma aperto anche a cittadini provenienti da altre aree della città.
L’obiettivo è la riattivazione di spazi residuali di Ponziana, in particolare tra residenze popolari ATER, costruendo attraverso il gioco le condizioni per la valorizzazione degli spazi e una partecipazione più attiva alla vita di quartiere che possa portare all’autopromozione della comunità locale e a forme innovative di welfare co-generativo.
L’intervento artistico si innesta nel contesto sociale contemporaneo che, seppur desacralizzato, continua a subire la tensione verso un’epica pura, alla ricerca di nuove/riscoperte tradizioni.
Il progetto di ricerca-azione si articola in quattro fasi principali secondo il processo creativo rileva-immagina-sperimenta-ripeti.

UPLA-LAB! è un intervento promosso e sostenuto dalla Direzione Generale Arte e Architettura contemporanea e Periferie urbane del Ministero dei Beni e delle Attività culturali.

Luogo di intervento:
Quartiere di Ponziana, Trieste

Lead partner:
Kallipolis
> Francesca Ansaloni, architetto Ph.D in politiche pubbliche del territorio
> Rita Cararo, architetto esperto scientifico
> Matthew Earle, architetto esperto junior in rigenerazione urbana
> Nadia Vedova, ingegnere esperto senior in rigenerazione urbana

con la collaborazione di:
> Gian Matteo Apuzzo, sociologo urbano Ph.D. in scienze sociali
> Claudio Cescutti, fotografo e film maker
> Gli Impresari, collettivo artistico composto da:
Edoardo Aruta,
Marco Di Giuseppe,
Rosario Sorbello
> AUTOPALO il duo artistico composto da:
Emanuele Rinaldo Meschini,
Luca Resta
> Elena Tammaro, curatrice artistica
> Vid Tratnik, psicologo esperto in innovazione sociale

con il sostegno di:
> Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste, Progetto Habitat – Microarea Ponziana
> Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale di Trieste
> ICS Consorzio Italiano di Solidarietà – Ufficio Rifugiati ONLUS
> La Quercia Società Cooperativa Sociale
> Trieste Altruista

Anno:
ottobre 2018 – aprile 2019

Stato:
in corso